card

Prodotti olistici

selezionati personalmente da esperti
Blog
LA MAGIA parte II
Scritto da divinamente Staff in Curiosità
Tags:
06 giugno 2019 - 0 commentiMagia F03 850x420
Seconda parte

Nel precedente articolo (LA MAGIA – prima parte) ho parlato della magia in generale, raccontando che ci sono tanti tipi di magia al mondo quanti sono i popoli. Vediamo ora quelle più conosciute.

MAGIA VERDE

E’ la magia della guarigione, rivolta al rispetto per la Natura, utilizzata anche nelle culture sciamaniche. Si lavora con le vibrazioni del mondo naturale e si celebra Madre Terra utilizzando le proprietà delle erbe, delle piante e dei fiori per creare unguenti e tisane allo scopo di risanare il corpo fisico. Ci si connette a tutto ciò che è la terra ma sempre nel rispetto di Madre Natura. La magia verde sta alla base di tutte le magie, si collabora con gli elementi della natura ed è da qui che nasce la divinazione, infatti fin dagli inizi dei tempi si è sempre fatta la divinazione tramite gli elementi dell’Acqua, del Fuoco, della Terra e dell’Aria.

MAGIA BIANCA

La magia bianca viene definita la magia buona ed è quella che possiamo identificare ad esempio con il culto cristiano. Praticare magia bianca vuol dire evocare gli angeli, i Maestri, le varie divinità o gli Esseri di Luce e formulare incantesimi che possono essere la recitazione di preghiere e invocazioni per proteggere, allontanare energie negative o per scopi benefici in generale. Tutti l’abbiamo adoperata più volte nella vita. La utilizzano inoltre gli esorcisti per scacciare entità da luoghi e persone ma anche i terapeuti energetici che ripuliscono ambienti e campi aurici con l’energia di guarigione. Insomma chi fa magia bianca opera per un atto d’amore e in armonia con l’energia divina rispettando tutto e tutti e ciò preclude avere un certo equilibrio affinché la magia funzioni. Anche la creazione e l’uso di amuleti e talismani rientra in questa categoria.

Sfoglia il nostro store e trova gli articoli per la tua magia!

MAGIA ROSSA

All’interno di questa classe si possono distinguere due tipi di magia rossa:

  • quella usata fin dalle più antiche culture per celebrare rituali, attraverso il sacrificio del sangue di animali e a volte anche di esseri umani;
  • e quella che riguarda l’amore e l’eros.

Mi riferirò alla magia rossa parlando solo di quest’ultima cioè quella che riguarda l’amore e l’eros, perché è la più diffusa e anche la più usata.

La magia rossa consiste in rituali per far avvicinare una persona o per farla allontanare. E’ conosciuta soprattutto per le pozioni, filtri d’amore o cibi e profumi afrodisiaci nei quali vengono utilizzati elementi della natura come frutta o erbe, ma più spesso si usano testimoni della persona colpita, come foto, capelli, indumenti, oggetti personali, sangue…

Spesso viene utilizzata per scopi tutt’altro che altruistici rendendola una magia oscura, potente e molto pericolosa. Il pericolo sta nel fatto che si vanno a manipolare i sentimenti di altre persone senza accorgersi del danno che si va a creare, non solo alla persona “colpita” ma anche a chi lancia l’incantesimo o comunque a chi lo commissiona.  

C’è un bisogno molto più egoistico nell’utilizzo di questa magia e bisogna stare attenti a non oltrepassare i limiti. Ricordatevi che tutto ha un prezzo, sia che si abbiano intenzioni buone sia che non se ne abbiano. Tutto deve avere un suo equilibrio e intromettersi in questo equilibrio porta a pagare un conto molto salato!

Mi permetto ora di esprimere la mia opinione su chi pratica la magia rossa per conto di terzi senza però essere informati o senza informare su ciò che si va a smuovere. Non è mia intenzione fare polemica, ma sento il dovere di avvisare chiunque sia interessato all’argomento. Prima di scrivere questo blog mi sono ovviamente informata attraverso i vari siti di maghi che praticano la magia rossa, per cercare di “entrare nei loro panni” e capire il loro modo di operare, ma ho riscontrato solo confusione! In alcuni dei suddetti siti si legge che la magia rossa è una magia rivolta al bene, dove si vanno a contattare forze positive per una giusta causa ma soprattutto dove non ci sono colpi di ritorno (ricordate il punto dove ho specificato che tutto ha un prezzo!?)!!! Secondo alcuni di questi maghi: se una persona si allontana dal coniuge, è giusto fare un rituale d’amore per riavvicinarlo; oppure è lecito, quindi non punibile dal karma, se qualcuno lega a sé la persona che ha sposato affinché sia fedele; o ancora, si può avere il diritto di far tornare la persona amata semplicemente perché prima si stava bene insieme (se però se ne è andata ci sarà un motivo!!).

Ma in tutto questo io mi domando, dov’è il libero arbitrio? Soffrire in amore fa tanto male, è vero, ma fa anche crescere e aprire gli occhi. Che diritto abbiamo di “obbligare” una persona a stare con noi solo perché ne siamo innamorati? Provate a mettervi nei panni di una persona colpita da un rituale d’amore e ad essere costretti ad avere un sentimento o un comportamento che non vi appartiene…

Spesso nel mio studio capitano persone con legamenti d’amore (ce ne sono più di quello che si possa immaginare!!) ed è terrificante ciò che subiscono, ma lo è ancora di più quando vedo cosa tornerà a chi ha lanciato o richiesto l’incantesimo!

Come ho detto all’inizio, anche la magia rossa ha un’unica energia che può essere utilizzata in positivo o in negativo a seconda dell’intenzione. Infatti nonostante ciò che ho appena scritto sopra, questo tipo di magia può essere utilizzata per aiutare una coppia a stare meglio, riaccendendo una passione persa, o riavvicinandoli nel caso ci sia difficoltà di comunicazione o comprensione. Ovviamente solo se entrambi lo vogliono! Insomma la magia rossa se usata senza interferire con il libero arbitrio dell’altra persona, può essere molto utile e positiva.

MAGIA NERA

Arriviamo infine alla magia nera, chiamata così perché legata all’oscuro, alle ombre e alla notte. Viene utilizzata per ottenere benefici a discapito di altre persone e racchiude tutti i tipi di rituali per far del male e danneggiare. Anche in questo caso si utilizzano testimoni che possono arrivare dal corpo fisico della persona che verrà colpita o da indumenti, o oggetti della stessa. Il metodo più diffuso nell’utilizzo della magia nera è l’uso di un fantoccio su cui trasferire le pene che ricadranno poi sulla vittima. Una fattura può essere fatta per creare piccoli problemi o per crearne di più seri fino ad arrivare addirittura a portare lentamente alla morte fisica. Come potete immaginare, il prezzo da pagare per chi la utilizza è molto alto e spesso non basta una vita per scontarlo. Ci si può servire di questo tipo di magia anche per fare del bene, infatti ci sono professionisti che la utilizzano per liberare chi è stato colpito da malocchio, fatture, riti voodoo, da magia rossa o altri tipi di incanto. Ovviamente anche questi operatori, se pur con buone intenzioni, devono essere molto saggi, ben istruiti e consapevoli del fatto che annullare rituali di magia nera è una lama a doppio taglio e si potrebbe subire un contraccolpo. 

Non voglio dilungarmi su ciò che sono le varie forme di magia nera e soprattutto su ciò che accade ad utilizzarla. Vale comunque lo stesso discorso che ho fatto per la magia rossa.

Ricordatevi bene che qualunque sia lo scopo dell’utilizzo della magia, bisogna sempre essere ben informati su ciò che state smuovendo poiché anche la legge del karma non ammette ignoranza.

Carla Allieri

Sfoglia il nostro store e trova gli articoli per la tua magia!

0 Commenti
Lascia un commento
Rimani sempre aggiornato
Iscriviti alla nostra newsletter
message images