card

Prodotti olistici

selezionati personalmente da esperti
Blog
Come meditare
Scritto da divinamente Staff in Prodotti
Tags:
11 aprile 2019 - 0 commentiMeditazione 850x420
Cosa è la meditazione?

La vera meditazione è un’esperienza somma, forse la più originale e pura dell’essere umano. Nello stato profondo in cui “si cade” durante questa pratica, si perde ogni senso di divisione e si avverte la sensazione di sentirsi un tutt’uno con l’universo, vivendo in una condizione di totale pienezza. Ed è proprio da questa condizione che si assapora la fragranza della pace, dell’amore universale, della comprensione e di altre innumerevoli virtù.

La meditazione è una sorta di allenamento mentale, simile all’allenamento per fortificare il nostro corpo fisico. Ci sono tante scuole di pensiero e altrettante tecniche meditative ma è fondamentale sapere che meditazione significa concentrazione!

Oggi si utilizza la parola meditazione in modo erroneo. Le persone si pongono in uno stato di rilassamento e beatitudine tale da portare la mente a viaggiare in dimensioni superiori dove si prova un senso di benessere. In questo modo credono di fare meditazione, ma in realtà stanno utilizzando tecniche di rilassamento! Ben vengano, ovviamente, anche queste tecniche che sono molto utili soprattutto per calmare la mente o il desiderio. Ma non confondiamole con la meditazione!

Provate a stare per 30 secondi concentrati sull’immagine di una mela, senza che quest’ultima si muova o si modifichi… Quando riuscirete a fare questo, allora sarete pronti per meditare!

Come si fa a meditare?

Focalizzare la mente, come ben si sa, è sempre una sfida: all’inizio si medita per pochissimi minuti, o addirittura secondi per poi, attraverso uno specifico training, allungare i tempi per una durata assai più estesa.

Se volete iniziare la pratica della meditazione, ricordatevi di rispettare alcune piccole regole:

  • Cominciate con pochi minuti al giorno, non fatevi prendere dall’entusiasmo e dalla presunzione di poter fare di più perché la vostra mente nell’arco di pochi giorni si ribellerà. Le state imponendo nuove regole e lei non è abituata a prendere ordini!!!
  • Concentratevi su un oggetto semplice o ancor meglio sulla respirazione. Non c’è bisogno di pensare a una divinità perché non è così che si stabilisce un contatto (o perlomeno non agli inizi, né se si è troppo coinvolti emotivamente).
  • Sarebbe utile avere un proprio luogo incontaminato da energie di altre persone o, se questo non fosse possibile, è necessario ripulire spesso energeticamente (e fisicamente) il luogo dove si mediterà.
  • Per aiutare la nostra mente ad abituarsi a questa pratica è consigliabile farla tutti i giorni e sempre nello stesso orario.

Trova sul nostro sito gli incensi più adatti alla meditazione!

Come preparare l’ambiente che accoglie la nostra meditazione

Consideriamo innanzitutto di trovare un luogo tranquillo, possibilmente privo di rumori distraenti e di possibilità d’interruzione, ciò significa spegnere il cellulare cercando di assentarci dalle persone e dal mondo per quanto possibile. La stanza dovrà poter essere arieggiata e farci sentire a nostro agio fin da subito. Vi sono accorgimenti molto importanti da seguire prima di ogni meditazione tra questi in modo specifico ricordiamo la pulizia dell’ambiente, attraverso varie tecniche o strumenti, ad esempio:

  • gli incensi in stick, in coni o in resine sono da sempre i più adatti a purificare l’ambiente e a predisporlo all’incontro con noi stessi. Tra questi ve ne sono alcuni particolarmente indicati come l’incenso all’Olibano, al Copale, la resina Elemi, il Palo Santo o il Nag Champa, usati già da secoli dalle civiltà Mesoamericane ed Indiane. Oppure si brucia una piccola fascina di salvia bianca, pianta usata dai nativi americani prima di ogni rituale per purificare sia l’ambiente che la persona.
  • anche le candele ben si prestano ad accendere ed illuminare il nostro cammino, e ci aiutano a connetterci con energie favorevoli e positive. Alcune di loro, di buon auspicio e protezione, migliorano con la loro luce soffusa la nostra concentrazione più profonda.
  • i cristalli possono aiutare, se programmati nel modo corretto, a rimanere concentrati.
  • è importante anche rendere l’ambiente piacevole posizionando oggetti simbolici spesso considerati ottimi catalizzatori energetici. Quelli più comuni sono le rappresentazioni del Buddha, dei Maestri, degli angeli o i vari simboli. In commercio se ne trovano tantissimi, fatevi ispirare…
  • si possono utilizzare anche le campane tibetane che aiutano ad alzare le vibrazioni. Le armonie create dal loro suono rigenerante contribuiscono all’incedere sempre più profondo nella nostra coscienza più antica.
  • ed infine, visto che la meditazione sottoporrà la nostra postura ad uno sforzo temporale notevole (ovviamente quando sarete bravi al punto di meditare per più di 30 minuti!) sarà utile munirsi di piccoli aiuti per sostenerci come i cuscini creati apposta per facilitare la meditazione.

Ricordatevi però che la meditazione è un processo da svolgere in modo intimo, silenzioso e regolare nel tempio segreto della propria mente…

Qui puoi trovare tutto ciò che ti occorre per la tua meditazione!

0 Commenti
Lascia un commento
Rimani sempre aggiornato
Iscriviti alla nostra newsletter
message images